I miei preferiti

I segnalibri vengono salvati mediante cookie: la loro eliminazione dal browser comporterà l'eliminazione delle preferenze.

Menu

We Need Hope!

20/12/2019

Il 24 ottobre, Parigi ha accolto la terza edizione dell’evento One Planet Summit.

Creato per sensibilizzare il mondo della finanza alle sfide e alle opportunità del cambiamento climatico, l’evento di quest’anno aveva come tema la Blended Finance: la capacità della finanza pubblica di investire in progetti a impatto positivo, in modo da attrarre capitali privati e ridurre così i rischi.


“We need Hope!” Brune Poirson, Segretario di Stato presso il Ministro francese della Transizione Ecologica e Solidale, ha accolto i partecipanti con questo messaggio di speranza. Sulla scia di una tendenza che si delinea ormai da qualche mese, l’attenzione dei partecipanti era concentrata sugli oceani, l’agricoltura e la biodiversità. In effetti, oggi non ci si limita più a parlare di Energia e Clima perché, come ha sottolineato Jennifer Morris, presidente di Conservation International : “Il miglior modo di ridurre le nostre emissioni di diossido di carbonio, è la natura stessa. Essa rappresenta il 30% della soluzione, ma riceve solo il 2% degli investimenti”. Inoltre, alla fine della giornata, Brune Poirson ha presentato una roadmap molto chiara, destinata a tutti gli attori del mondo finanziario e della politica presenti all’evento: “Da qui all’anno prossimo, dobbiamo far emergere progetti legati alla natura”.


Nel frattempo, in Cile, in Ecuador o in Libano, la rabbia cresce. Forse con meno violenza, ma mossi sempre dalla preoccupazione per il loro potere d’acquisto, i manifestanti in Iraq, in Venezuela, in Spagna e, da più di un anno, i “gilets jaunes” in Francia si battono per un profondo cambiamento sociale. La transizione ecologica, finanziaria, politica e sociale deve essere una transizione equa, in grado di coinvolgere tutti, indipendentemente dal livello sociale. Non dobbiamo dimenticare che viviamo su un pianeta in cui, nel 2018, i 26 miliardari più ricchi del pianeta possedevano un patrimonio equivalente a quello dei 4 miliardi di esseri umani più poveri*


Ma abbiamo anche buone notizie? Alcune novità positive ci arrivano dal Vertice sul Clima dell’ONU, svoltosi il 23 settembre a New York:

 

  • La Russia ha annunciato la firma di una risoluzione governativa che sancisce l’adesione definitiva del paese all’Accordo di Parigi sul clima;
  • Con l’annuncio dell’Austria, del Cile, dell’Italia, del Giappone e del Timor Orientale, i paesi che hanno confermato la propria adesione alla Carbon Neutrality Coalition sono ormai 66;
  • Diciannove aziende, fra cui alcuni giganti del settore agroalimentare, hanno presentato una proposta che intende contribuire alla tutela della biodiversità;
  • Anche Amazon si impegna in favore dell’ambiente e annuncia che sarà “carbon neutral” entro il 2040!

Dal canto suo, La Française continua ad impegnarsi, mese dopo mese, al fianco dei propri partner. La natura è stata uno dei temi centrali anche della conferenza organizzata dall’OID nei locali di La Française, con un’introduzione di Gérard Degli Esposti. Catherine Larrère, in qualità di filosofo, ha esplorato i legami fra Uomo e Natura. A pagina 2 di questa newsletter, vi proponiamo una breve sintesi del suo intervento


Sempre sul piano della sostenibilità, Moniwan (piattaforma di distribuzione online di La Française) risponde alle preoccupazioni di molti investitori e svolge un’opera di sensibilizzazione, piantando degli alberi ad ogni sottoscrizione di un SCPI. Perché gli alberi sono il modo più naturale di decarbonizzare l’ambiente, perché in gruppi di tre crescono e diventano foreste che assorbono CO2 a lungo termine, ma anche perché sono un modo straordinario di favorire la biodiversità e fornire un sostegno economico alle popolazioni locali... dandoci la certezza di muoverci nella direzione giusta! Continuiamo quindi su questa strada, impegnandoci a ridurre sempre più la nostra impronta CO2, e piantiamo alberi per compensare i consumi inevitabili del nostro attuale stile di vita!

* fonte Oxfam

Saperne di più

La Française unisce la competenza de varie Società di Gestione presente nel mondo. Per ottenere le informazioni le più adeguate, il nostro sito presente la nostra offerta in funzione del vostro profilo et il vostro paese de residenza.
Indichi il Suo profilo
1
Paese
2
Lingua
3
Profilo
Il tuo Paese di residenza
La tua lingua
Il tuo tipo di profilo
<p class="new-disclaimer__legal-notice">Prima di consultare il sito, per la tua sicurezza e nel tuo interesse ti invitiamo a leggere attentamente le sezioni “<a href="it/informazioni-legali/" target="_blank">menzioni legali</a>” e “<a href="it/informazioni-normative/" target="_blank">informazioni normative</a>”, in cui vengono spiegate alcune restrizioni giuridiche e normative applicabili a tutti gli investitori privati o professionali secondo la normativa locale. Ho letto e accetto le modalità di utilizzo di questo sito dal momento che mi connetto come investitore non professionale o professionale. In conformità con la direttiva europea sui mercati degli strumenti finanziari (“MiFID”), ti invitiamo a precisare a quale categoria d'investitore appartieni:</p>
<p class="new-disclaimer__legal-notice">Prima di consultare il sito, per la tua sicurezza e nel tuo interesse ti invitiamo a leggere attentamente le sezioni “<a href="it/informazioni-legali/" target="_blank">menzioni legali</a>” e “<a href="it/informazioni-normative/" target="_blank">informazioni normative</a>”, in cui vengono spiegate alcune restrizioni giuridiche e normative applicabili a tutti gli investitori privati o professionali secondo la normativa locale. Ho letto e accetto le modalità di utilizzo di questo sito dal momento che mi connetto come investitore non professionale o professionale. In conformità con la direttiva europea sui mercati degli strumenti finanziari (“MiFID”), ti invitiamo a precisare a quale categoria d'investitore appartieni:</p>
Proseguendo la navigazione sul presente sito, l’utente accetta l’utilizzo di cookie e altri tracciatori che consentono di ottenere informazioni adatte al proprio profilo, facilitare la condivisione di informazioni sui social network, garantire la migliore navigazione possibile e realizzare statistiche. Per saperne di più invitiamo l’utente a consultare la nostra Politica sulla privacy e sui cookie. Per saperne di più.