I miei preferiti

I segnalibri vengono salvati mediante cookie: la loro eliminazione dal browser comporterà l'eliminazione delle preferenze.

Menu
Notizie 

In un contesto politico poco creativo, l'innovazione resta fondamentale

03/05/2019

Questo primo trimestre si rivela superiore alle nostre attese, cancellando la quasi totalità del calo dei mercati registrato nell’ultimo trimestre del 2018

In un contesto politico poco creativo, l'innovazione resta fondamentale

Il rialzo è stato solido e costante dal 24 dicembre. Il primo trimestre 2019 chiude in grande recupero: negli Stati Uniti, l’indice S&P500 è in crescita di oltre il 17% (alla data dell’11 aprile, miglior Q1 dal 2009) sullo sfondo di una politica monetaria “ridiventata” accomodante. Il barile di petrolio registra un considerevole rialzo e si attesta a 68,39 USD (+25,74%) al 29/03. In Europa, l’indice Stoxx 600 è cresciuto ad oggi di quasi l’1% (+12,27% nel 1° trimestre). Tutti i settori sono in progressione. Gli investitori si sono tuttavia orientati verso i settori difensivi di crescita, soprattutto i beni di consumo (+18 %) e il commercio al dettaglio (+20,26 %). Anche settore ciclico delle materie prime di base ha registrato una considerevole progressione (+19,20%) grazie al sostegno della banca centrale cinese e alle anticipazioni positive su un accordo USA-Cina.

Eppure, mentre siamo di nuovo a due dita dai massimi del mercato azionario, i segnali fondamentali restano tesi. Gli analisti hanno rivisto al ribasso le attese relative agli utili per azione nel 2019, passando da +8% (a fine gennaio) a +5% a fine marzo, con una riduzione continua lungo tutto il trimestre; un trimestre che è stato caratterizzato da un significativo deflusso degli investitori e da volumi di scambio in Borsa molto contenuti.  

In sintesi, sembra che dal lato della Fed tutto sia sotto controllo, se escludiamo i rischi provenienti dalla politica.

Se cambiamo terreno di analisi, segnaliamo come, la nostra presenza alla "Hannover Messe", ci ha permesso di scoprire le ultime novità tecnologiche, veri motori della crescita, e in particolare lo standard 5G e le sue applicazioni nel settore industriale. Abbiamo in particolare assistito alla presentazione da parte di Bosch Rexroth, in partnership con Qualcomm e Nokia, di un impianto di produzione "del futuro". L’arrivo del 5G consente infatti la creazione di reti private, essenziali per il funzionamento in condizioni di totale sicurezza di un impianto di produzione automatizzato. In precedenza, con il 4G, era necessario impostare fisicamente i parametri di ogni macchina, con una periferica d’interazione uomo/macchina ("HMI") per ogni attrezzatura. Con il 5G sarà possibile comunicare a distanza, con un solo sistema HMI, con vari macchinari e robot, grazie alla possibilità di "slicing" (“fare a fette” la rete) che consentirà di ridurre i costi di gestione e di ottimizzare la produzione.

Nel prototipo presentato da Bosch Rexroth, grazie a due componenti essenziali - il pavimento intelligente e il 5G - i robot sono in grado di eseguire mansioni di produzione e di logistica, spostandosi in maniera autonoma, evitando gli ostacoli sul percorso e comunicando con gli altri macchinari della fabbrica. Con l’aiuto di un computer, un dipendente controlla ogni macchina operante nell’impianto e viene ad esempio informato di ogni disfunzione. Il computer consente inoltre di riconoscere i segnali di un guasto imminente e di agire in via preventiva. L’impianto e i macchinari, attualmente in fase di test, potrebbero essere commercializzati entro un anno.

Questo tipo di tecnologie, contribuendo alla riduzione dei consumi di energia attraverso l’ottimizzazione e la digitalizzazione dei processi di produzione, sosterranno la nostra tematica di riduzione delle emissioni di CO2. L’innovazione resta un motore di crescita fondamentale.
 

Leggere Orientamenti E Strategie

La Française unisce la competenza de varie Società di Gestione presente nel mondo. Per ottenere le informazioni le più adeguate, il nostro sito presente la nostra offerta in funzione del vostro profilo et il vostro paese de residenza.
Identificazione
1
Paese
2
Lingua
3
Profilo
Il tuo Paese di residenza
La tua lingua
Il tuo tipo di profilo
<p class="new-disclaimer__legal-notice">Prima di consultare il sito, per la tua sicurezza e nel tuo interesse ti invitiamo a leggere attentamente le sezioni “<a href="it/informazioni-legali/" target="_blank">menzioni legali</a>” e “<a href="it/informazioni-normative/" target="_blank">informazioni normative</a>”, in cui vengono spiegate alcune restrizioni giuridiche e normative applicabili a tutti gli investitori privati o professionali secondo la normativa locale. Ho letto e accetto le modalità di utilizzo di questo sito dal momento che mi connetto come investitore non professionale o professionale. In conformità con la direttiva europea sui mercati degli strumenti finanziari (“MiFID”), ti invitiamo a precisare a quale categoria d'investitore appartieni:</p>
<p class="new-disclaimer__legal-notice">Prima di consultare il sito, per la tua sicurezza e nel tuo interesse ti invitiamo a leggere attentamente le sezioni “<a href="it/informazioni-legali/" target="_blank">menzioni legali</a>” e “<a href="it/informazioni-normative/" target="_blank">informazioni normative</a>”, in cui vengono spiegate alcune restrizioni giuridiche e normative applicabili a tutti gli investitori privati o professionali secondo la normativa locale. Ho letto e accetto le modalità di utilizzo di questo sito dal momento che mi connetto come investitore non professionale o professionale. In conformità con la direttiva europea sui mercati degli strumenti finanziari (“MiFID”), ti invitiamo a precisare a quale categoria d'investitore appartieni:</p>
Proseguendo la navigazione sul presente sito, l’utente accetta l’utilizzo di cookie e altri tracciatori che consentono di ottenere informazioni adatte al proprio profilo, facilitare la condivisione di informazioni sui social network, garantire la migliore navigazione possibile e realizzare statistiche. Per saperne di più invitiamo l’utente a consultare la nostra Politica sulla privacy e sui cookie. Per saperne di più.